Arancini di riso alla siciliana

Antipasto

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
100 minuti
Persone:

Ingredienti

Riso Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP : 400 Grammi
Brodo : 1.2 Litri ( di carne )
Cipolla : 1 Unità
Burro : 50 Grammi
Parmigiano reggiano Parmigiano Reggiano DOP : 60 Grammi
Zafferano Zafferano dell'Aquila DOP : 1 Unità ( bustina )
Ragù : 1 Unità ( tazza )
Piselli : 300 Grammi ( piccoli, freschi, sgranati )
Pecorino Pecorino Siciliano DOP : 100 Grammi ( fresco )
Uovo : 2 Unità
Pangrattato : 300 Grammi
Farina : 3 Cucchiai
Olio di arachidi : q.b.

Procedimento

Tritare finemente la cipolla e farla appassire nel burro in una casseruola a fondo pesante. Versare il riso, tostarlo nel condimento, aggiungere quasi tutto il brodo bollente, alzare la fiamma e far cuocere mescolando spesso. Un paio di minuti prima che sia arrivato a cottura unire lo zafferano sciolto in una tazzina d'acqua. Alla fine il riso dovrà risultare ancora un po' al dente. Unire il formaggio grattugiato quindi stendere il tutto su un piano di marmo o su un largo vassoio a raffreddare. Lessare i pisellini in poca acqua salata, scolarli e mescolarli al ragù che dovrà essere piuttosto asciutto. Tagliare il formaggio pecorino a dadini. Una volta freddo, prelevare una cucchiaiata di riso, fare un incavo al centro e riempirlo con due cucchiaini di ragù e piselli e un dadino di formaggio. Chiudere con un altro po' di riso e dargli la forma di un'arancia con le mani. Una volta esauriti gli ingredienti, sbattere le uova in una ciotola, infarinare gli arancini e passarli prima nell'uovo e poi nel pangrattato, rivestendoli con uno strato spesso e uniforme. Lasciarli riposare un paio d'ore al fresco e friggerli in abbondantissimo olio ben caldo due, tre alla volta. Scolarli su carta assorbente e servirli caldi.