Carciofi alla giudìa

Antipasto

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
70 minuti
Persone:

Ingredienti

Carciofi Carciofo Romanesco del Lazio IGP : 8
Limone : 2
Olio extravergine d'oliva Olio extravergine di Oliva Tuscia DOP
Sale : q.b.
Pepe : q.b.

Procedimento

Togliere ai carciofi le foglie esterne più dure, spuntare i gambi lasciandone un pezzettino di circa tre centimetri e raschiarlo con un coltellino. A mano a mano che sono pronti, tuffarli in abbondante acqua fresca acidulata con il succo di limone. Sgocciolarli e allargare un poco l’apertura per condirli all’interno con un po’ di sale e pepe. Allinearli in un tegame di terracotta uno vicino all’altro con il gambo rivolto verso l’alto e irrorarli con abbondante olio. Mettere il recipiente sul fuoco e, dopo qualche minuto, alzare la fiamma per far colorire i carciofi. Continuare la cottura per circa mezz’ora e piano piano, senza romperli, appiattirli sul fondo del tegame. A cottura ultimata dovranno presentarsi come crisantemi, cioè bassi e con le foglie allargate. A questo punto spruzzare sull’olio bollente un poco di acqua fresca, che avrà l’effetto di renderli più croccanti. Lasciare i carciofi ancora sul fuoco qualche minuto, tirarli su con un mestolo forato, appoggiarli per un minuto su carta assorbente da cucina e poi servire ben caldi.