Gnocchi con agretti e colatura di alici

Primo

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
80 minuti
Persone:

Ingredienti

Patata Patata della Sila IGP : 1 Chilogrammi ( a pasta bianca, farinose )
Farina : 200 Grammi ( circa )
Agretti : 250 Grammi ( altrimenti detti Barba di frate )
Colatura di alici di Cetara : 2 Cucchiaini

Procedimento

Lavare le patate, metterle in una casseruola, coprirle d’acqua fredda e farle lessare per circa mezz’ora, fino a che saranno tenere. Scolarle, pelarle e passarle al passapatate lasciandole cadere sulla spianatoia abbondantemente infarinata. Quando si saranno intiepidite unire parte della farina setacciata e impastare per qualche minuto continuando ad aggiungere farina finché l’impasto non attaccherà più alle mani. Quando è pronto, liscio, elastico e abbastanza morbido, staccarne un pezzo e, rotolandolo sulla spianatoia leggermente infarinata, formare un lungo cilindretto dello spessore di un dito e tagliarlo a pezzetti di circa due centimetri. Infarinarli leggermente e rotolarli rapidamente sulla spianatoia in modo che prendano una forma tondeggiante. Passare ogni gnocco sul retro di una grattugia premendo leggermente con il pollice e lasciandoli cadere su un canovaccio infarinato facendo attenzione che non si tocchino. Quando saranno tutti pronti, coprire con un altro canovaccio infarinato e lasciarli riposare una mezz’ora. Pulire gli agretti e lavarli più volte in acqua corrente. Lessarli in acqua bollente salata per circa un quarto d’ora, scolarli, tagliarli, condirli con olio extravergine d’oliva e tenerli in caldo. Tuffare gli gnocchi in abbondante acqua salata in ebollizione, mescolare delicatamente e, a mano a mano che salgono a galla, tirarli su con un mestolo forato e trasferirli in una terrina. Condirli con il trito di agretti e la colatura di alici, girare delicatamente per farli insaporire e servire.