Ravioli di coniglio e spinaci con burro e salvia

Primo

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
90 minuti
Persone:

Ingredienti

Farina : 300 Grammi
Uovo : 4 Unità ( 3 per la pasta e 1 per il ripieno )
Coniglio : 300 Grammi ( polpa )
Patata : 200 Grammi
Spinaci : 150 Grammi
Parmigiano reggiano Parmigiano Reggiano DOP : 2 Cucchiai
Scalogno : 1 Unità
Timo : 1 Unità ( rametto )
Rosmarino : 1 Unità ( rametto )
Alloro : 1 Unità ( foglia )
Olio extravergine d'oliva Olio extravergine di Oliva Riviera Ligure DOP : 2 Cucchiai
Burro : 80 Grammi
Salvia : 2 Unità ( rametti )
Sale : q.b.
Pepe : q.b.

Procedimento

Setacciare la farina sulla spianatoia, fare la fontana, versare tre uova sbattute, un pizzico di sale, poca acqua tiepida. Amalgamare bene con la forchetta poi impastare a lungo ed energicamente con le mani fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Fare una palla, coprire con un panno umido e metterla a riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno 30 minuti. Nel frattempo preparare il ripieno. Lavare le patate, metterle in una casseruola coperte di acqua fredda e lessarle 30-35 minuti dal bollore. Scolarle, spellarle e passarle allo schiacciapatate. Tritare finemente lo scalogno con timo e rosmarino e soffriggere il tutto in un largo tegame con una foglia di alloro, aggiungere la carne, far rosolare bene, salare, pepare, coprire e proseguire la cottura per mezz'ora mescolando di tanto in tanto. Mondare gli spinaci per eliminare tutta la terra, scottarli un minuto in acqua bollente salata, scolarli, farli intiepidire e strizzarli benissimo. Una volta cotto il coniglio, tritarlo nel mixer e riunirlo in una terrina con le patate, gli spinaci, un uovo, il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe. Mescolare per alamgamare bene il tutto e mettere da parte. Riprendere la pasta e dividerla in tre parti, lavorarla con la macchinetta fino a ottenere tre sfoglie lisce e sottili. Disporre sul lato lungo di ognuna di queste dei mucchietti di ripieno grandi come una noce distanziandoli di 3-4 cm l'uno dall'altro. Ripiegarvi sopra il lembo di pasta libero e premere tutt'intorno a ciascun raviolo per far uscire l'aria e sigillare bene (se necessario bagnare i bordi con il dito inumidito o con un po' di albume). Ritagliare i ravioli con la rotellina dentata e disporli su un vassoio infarinato. Far fondere il burro con un paio di rametti di salvia in una larga padella. Cuocere i ravioli in acqua bollente salata per 3-4 minuti, scolarli bene e condirli con il burro fuso e una manciata di parmigiano. Servire caldissimi.