Seppie alla sarda

Secondo

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
60 minuti
Persone:

Ingredienti

Seppie : 8 Unità ( medie )
Gamberoni : 4 Unità
Funghi : 300 Grammi ( porcini )
Aglio : 2 Unità
Olio extravergine d'oliva Olio extravergine di Oliva Sardegna DOP : 5 Cucchiai
Pomodoro Pomodoro San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino DOP : 500 Grammi ( pelati )
Vino bianco : 1 Bicchiere
Parmigiano reggiano Parmigiano Reggiano DOP : 2 Cucchiai
Pangrattato : 1 Bicchiere
Prezzemolo : q.b.
Sale : q.b.
Pepe : q.b.

Procedimento

Svuotare le sacche delle seppie, eliminare l'osso e le cartilagini, sciacquarle bene senza romperle e asciugarle. Staccare i tentacoli, eliminare occhi e becco e tritarli finemente. Raschiare i funghi, eliminare la parte finale del gambo e pulirli con un panno umido per eliminare ogni residuo di terra. Tagliarli a dadini. Sgusciare i gamberoni, eliminare il filo intestinale, sciacquarli e asciugarli. Ridurli a pezzettini. Soffriggere uno spicchio d'aglio in due cucchiai d'olio e aggiungere i funghi e i tentacoli delle seppie. Sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco, salare, pepare e portare a cottura a fiamma moderata per 15 minuti. Quindi unire i gamberoni, proseguire un altro paio di minuti e spegnere. Versare il tutto in una terrina, far intiepidire, eliminare l'aglio e aggiungere il parmigiano, il pangrattato e una manciata di prezzemolo tritato. Farcire le sacche con il composto senza riempirle completamente, chiudere con uno stecchino e, una volta terminata l'operazione, rosolarle in un altro tegame con uno spicchio d'aglio e il resto dell'olio. Sfumare con il vino rimasto, far evaporare, aggiungere i pelati schiacciati, sale e pepe, coprire e far cuocere circa 40 minuti a fuoco medio, girando le seppie di tanto in tanto e aggiungendo acqua calda qualora la salsa si restringesse troppo. Una volta pronte, servire le seppie cosparse di prezzemolo tritato.