Supplì

Antipasto

Ricetta in breve

Difficoltà:
Preparazione:
120 minuti
Persone:

Ingredienti

Riso Riso Nano Vialone Veronese IGP : 400 Grammi
Brodo : 1.2 Litri
Pomodoro Pomodoro San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino DOP : 300 Grammi ( passata )
Fiordilatte : 200 Grammi
Pangrattato : 200 Grammi
Parmigiano reggiano Parmigiano Reggiano DOP : 60 Grammi ( grattugiato )
Funghi : 20 Grammi ( secchi )
Uovo : 2 Unità
Cipolla : 1 Unità
Burro : 1 ( grossa noce )
Vino bianco : Bicchiere ( mezzo )
Olio extravergine d'oliva Olio extravergine di Oliva Canino DOP : 3 Cucchiai
Olio di arachidi ( o di oliva per friggere )
Pollo : 6 Unità ( 3 ventrigli e 3 fegatini )
Sale : q.b.
Pepe : q.b.

Procedimento

Mettere ad ammollare i funghi secchi in una tazza di acqua tiepida. Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con l’olio. Unire i ventrigli tagliati a dadini e proseguire la rosolatura fino a che la cipolla sarà imbiondita. Bagnare con il vino e, una volta fatto sfumare a fiamma vivace, abbassare il fuoco e aggiungere la passata di pomodoro, i funghi secchi strizzati e tagliuzzati, sale e pepe. Mettere il coperchio e lasciar cuocere per una mezz’ora controllando che la salsa non asciughi troppo. A questo punto versare i fegatini tagliati a dadini, far cuocere ancora dieci minuti e unire il riso. Lasciarlo insaporire nel sugo fino a quando sarà quasi asciutto, quindi aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, e portare a cottura il risotto lasciandolo un po’ al dente. Regolare di sale, quindi, fuori dal fuoco, amalgamare il burro e il parmigiano mescolando bene. Versarlo su un piano di marmo o su un piatto da portata, allargarlo e farlo raffreddare. Tagliare a dadini la mozzarella e, se necessario, asciugarla con della carta da cucina. Prendere in mano una cucchiaiata colma di riso, infilare al centro qualche dadino di mozzarella e richiudere premendo bene. Formare i supplì dando loro la tipica forma a uovo. Passarli nelle uova sbattute, rivestirli con il pangrattato e lasciarli riposare un paio d’ore. Friggerli in abbondantissimo olio caldo, scolarli e appoggiarli su un doppio foglio di carta assorbente da cucina. Servirli ben caldi.